1. Novità
  2. A Pola si sono aperte le "Giornate dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione sociale in Istria".

A Pola si sono aperte le "Giornate dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione sociale in Istria".

Si sono aperte oggi a Pola le "Giornate dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione sociale in Istria", organizzate dall'Istituzione pubblica "Coordinatore regionale della Regione istriana per i programmi e fondi europei" e dalla Fondazione per la promozione del partenariato e dello sviluppo della società civile.

Le Giornate dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione sociale in Istria sono iniziate con una presentazione introduttiva del Progetto + Resiliente e dei risultati raggiunti, uno dei quali è il Centro Regionale per lo Sviluppo dell'Innovazione Sociale "ReCeD'Istria". Ricordiamo che Project + Resilient ha lo scopo di sviluppare e incoraggiare lo sviluppo dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione sociale, nonché il collegamento in rete di tutti gli stakeholder e decisori che possono aiutare in questo processo.

Il tema della prima tavola rotonda è stata l'importanza dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione sociale per lo sviluppo della comunità locale, ei relatori ospiti sono stati: Lana Lovašić, consulente per l'innovazione sociale, Assoc. Kristina Afrić Rakitovac, Kristian Korunić, consulente aziendale, Vjeran Piršić, presidente dell'Associazione Eco Quarnero.

Il prossimo argomento, molto importante nell'aspetto dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione sociale, è la misurazione della performance sociale. Vale a dire, proprio ieri abbiamo terminato il processo di definizione del quadro per la misurazione delle prestazioni sociali sotto la guida di Darko Ciglar del gruppo ACT, e tra i quali uno dei partecipanti era Sonja Grozić - Živolić, capo del Board for Health and Social Welfare di Istria. Darko Ciglar ha sottolineato che tutti dobbiamo uscire dalla posizione di "azionista" e metterci nella posizione di "stakeholder" e se non c'è cambiamento organizzativo o qualsiasi altro cambiamento, non c'è effetto. È in gioco l'uso corretto delle risorse umane, finanziarie e altre che abbiamo a nostra disposizione e che saranno sempre meno. Sonja Grozić - Živolić ha sottolineato che partecipare all'educazione alla misurazione e alla gestione dell'impatto sociale fa parte della sua responsabilità professionale. Vale a dire, il sistema funziona 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno e vengono prese decisioni che riflettono sulla vita degli individui e dell'intera comunità, e Grozić-Živolić sottolinea di non essere soddisfatta se le decisioni prese non vengono convalidate in un modo ben fondato. Pertanto, la conclusione è che la metodologia di misurazione e gestione delle prestazioni sociali dovrebbe essere parte del processo logico quotidiano e intrecciata nei processi organizzativi.

Nella seconda parte si è tenuto un workshop interattivo "Innovazione sociale per soluzioni comuni ai problemi locali: riciclaggio: un'opportunità per l'imprenditorialità e la creazione di nuovi valori", moderato da Vjeran Piršić, Lana Lovasić e Helga Možé. Attraverso il workshop sull'innovazione sociale, l'intenzione era, in collaborazione con vari stakeholder, di raggiungere una soluzione concreta che potesse essere implementata e realizzata, in termini di problema rilevante. Il processo pratico è iniziato con una sessione di brainstorming sul tema dei potenziali a Pola e in Istria: potenziali infrastrutturali, umani, tecnologici e di altro tipo identificati in base al tema del riciclaggio della plastica attraverso l'imprenditoria sociale. Questo è stato seguito dall'istituzione di tutti gli elementi necessari della futura impresa sociale come lo spazio, la struttura organizzativa, le risorse necessarie e simili. La parte più importante, raggiunta in officina, sono le idee che affrontano in modo innovativo i processi produttivi o aziendali, e che risolvono i problemi della raccolta differenziata e della mancanza di riciclo. Soprattutto di plastica. Inoltre, il processo è stato affrontato in modo molto realistico, quindi sono state immediatamente valutate le capacità e la disponibilità dei potenziali stakeholder. Tutto quanto sopra indica che il workshop ha prodotto un'idea di qualità e realizzabile pronta per un'ulteriore elaborazione.

Giornate dell'imprenditoria sociale e dell'innovazione si terranno a Buie, Labin, Parenzo e Rovigno su un tema specifico. Questi workshop dureranno 2 ore (dalle 13:00 alle 15:00) e le date sono le seguenti:

BUJE "Children and Youth" - 16.09., Public Open University (municipio, 1° piano), Trg J.B. Tita 6

POREČ „Economia e imprenditorialità“ - 21.09., Municipio, Obala maršala Tita 5 - posticipato - Nuova data: 06.10., Dom obrtnika Poreč (Partizanska ul. 5a)

ROVINJ „Mladi“ - 22.09., Sala riunioni Comunità Italiana Pino Budicin, Trg Campitelli 1

L'evento si svolgerà nel rispetto delle misure per prevenire la diffusione della pandemia di coronavirus COVID - 19 e il numero di partecipanti è limitato. Le registrazioni sono obbligatorie.

APPLICAZIONI: https://forms.gle/SNzMJ45jGingMmyY9

Il progetto "+ Resilient" è finanziato dal programma Interreg Mediterranean 2014-2020 del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. Il progetto è cofinanziato dall'Ufficio per le organizzazioni non governative del governo della Repubblica di Croazia. Il progetto coinvolge 14 partner provenienti da 8 paesi mediterranei e mira a mettere in rete, collegare e trasferire conoscenze e buone pratiche per incoraggiare e sviluppare l'innovazione sociale e influenzare la creazione di un sostegno istituzionale più forte a livello europeo.

Ritorna